Scegli l’amore per cambiare il mondo. Parte Choose Love

Quando un film, può essere una preziosa occasione di cambiamento che parte dalle coscienze

Chi ci segue sa quanto per noi i film di Thomas siano preziosi.

Un Altro Mondo, Pachamama manifesto per la madre Terra, Food ReLOVution si rivelano sempre più dei preziosi strumenti di cambiamento in grado ti toccare chiunque, indipendentemente dal luogo, dal credo politico o religioso

Nell’empatia, nell’amore e nel significato autentico del perdono sono custoditi i semi di una nuova umanità. Choose Love vuole raccontare questo percorso, arricchendo l’aspetto filosofico e spirituale con le nuove frontiere scientifiche. Si darà voce alle persone che ce l’hanno fatta ed a quei popoli ancestrali che nel corso della storia hanno saputo, nonostante tutto, per-donare.

45232465_2849478625191263_3080737053093134336_n

Tutto si aprirà il 17 novembre a San Bonifacio (VR) [ qui i dettagli ] con la primissima proiezione riservata ai sostenitori che hanno contribuito alla campagna crowdfunding indiegogo.

Alla premiere, oltre che i sostenitori ed il grande Thomas Torelli, alcuni dei protagonisti del film: Elena Bianchi, Ivan Nossa, Claudio Pagliara.

Partirà poi il tour nazionale ed internazionale che toccherà non solo cinema e teatri, ma anche scuole sino a raggiungere il Parlamento europeo a Bruxelles.

Arriva un momento nella vita di ognuno in cui espandendo la coscienza ci si trova davanti a delle scelte.

Delle scelte importanti e che richiedono una grande forza, ma i cui effetti non hanno limiti di tempo e spazio.

Cosa fare di fronte ad un bivio che ci porta a scegliere tra la facilità del buio e la difficoltà del percorrere la via della luce? Quale strada scegliere?

IL FILM CHOOSE LOVE

Choose Love racconta il percorso che ognuno di noi dovrebbe fare scegliendo ogni giorno, in ogni istante un atteggiamento nei confronti del prossimo e della vita. Un percorso di apertura, di perdono, di amore. Sono le uniche scelte che ci permettono una vita serena, sana e in grado di creare un modello di società diverso.

 

 

 

 

Ogni giorno siamo chiamati a compiere decine di scelte. Quelle che presuppongono un rapporto con gli altri dovrebbero essere dettate solo da l’amore, solo così potremmo aspirare ad una vita più serena, nonostante le complicazioni emotive.

Come fecero grandi personaggi della storia, da Mahatma Gandhi con la filosofia della non violenza a Nelson Mandela che dopo 27 anni di ingiusta prigionia capi che l’unico modo per creare un nuovo Sud Africa era quello dell’integrazione e del perdono. Vendicare gli innumerevoli soprusi avrebbe creato una spirale di odio che avrebbe portato la nazione allo sfacelo, lui scelse ’amore e questo fu di esempio per milioni di persone.

 

 

 

 

 

In uno dei miei precedenti film, Un altro mondo, il viaggio che si è tentato di fare è stato quello di portare alla luce i legami nascosti tra le cose e l’importanza di un atteggiamento spirituale in grado di generare consapevolezza e cambiamento; questo nuovo film ne è la diretta conseguenza, o se vogliamo il passo successivo.

Questo viaggio sarà affrontato da diversi punti di vista: dal punto di vista antropologico, filosofico, spirituale e medico. Quello medico lo affidiamo per esempio a Deepak Chopra nella frase “Smettila di avere ragione”. Affermazione semplice e geniale che nel film viene spiegata. Se la gente smettesse di avere ragione, non ci sarebbe più bisogno di discutere, di combattere. Sarebbe una vita a l’insegna della felicità e perché no, anche del benessere.

A tal proposito, è stato importante il contributo dello scienziato Bruce Lipton, scopritore dell’epigenetica, riguardo la possibilità che il pensiero e le emozioni possano modificare i geni umani, e quindi il DNA.

Rispetto a Un altro mondo il linguaggio sarà differente, in quanto i protagonisti saranno anche persone comuni che sono riuscite ad andare oltre, persone che sono riuscite a superare episodi drammatici scegliendo l’amore.

 

 

 

Tra tutte, una superstite del genocidio tra Hutu e Tutsi in Ruanda, che durante il processo contro chi gli aveva sterminato la famiglia, si alzò in piedi assolvendo i carnefici. Da li cominciò un percorso che la portò a scrivere un libro e a raccontare la sua storia a milioni di persone, fino alla candidatura nel 2010 al Nobel per la pace.

Ogni giorno, ognuno di noi si trova davanti alla possibilità di scegliere: scegliere di vendicarsi, arrabbiarsi.

Ogni giorno possiamo e dobbiamo scegliere l’amore, lasciar andare la rabbia, smettere di avere ragione.

Facciamo fiorire la pace nei nostri cuori, perché solo così facendo fioriranno i cuori che tocchiamo con il nostro esempio. Questo è quello che creerà un altro mondo.

Scegli anche tu, scegli l’amore.

LE PRIME DATE

In cinque anni di proiezioni, oltre 500 le proiezioni che Thomas Torelli ha sostenuto, spinto dall’irrefrenabile desiderio di portare nel cuore e nelle coscienze delle persone Un Altro Mondo. 

Si apre una nuova avventura e siamo felici di collaborare con unaltromondo.net per sostenere questo straordinario progetto che partendo dalla rivoluzione interiore, creerà le basi solide per costruire, nel concreto, Un Altro Mondo

Nei link i dettagli delle prossime date.

45232465_2849478625191263_3080737053093134336_n

Unisciti alla reLOVution, segli l’amore per cambiare il mondo.


LA FILMOGRAFIA DI THOMAS TORELLI

Zero inchiesta sull’11 settembre (C) 2014

L’11 settembre ha cambiato la storia. Con quel tragico e spettacolare attentato, in cui hanno perso la vita circa tremila persone innocenti, gran parte delle certezze occidentali sono andate in frantumi.  Ne è seguita un’offensiva che ha già prodotto due guerre e ha modificato non solo la geopolitica di intere aree del pianeta, ma tutti i rapporti di forza consolidati nei decenni precedenti.

I responsabili dell’attacco sono stati additati al mondo con singolare rapidità, e un solo, presunto responsabile è stato giudicato da un regolare tribunale e condannato all’ergastolo. Ma un’ analisi attenta evidenzia che la versione ufficiale non è solo lacunosa in decine di punti essenziali, ma in altre decine di punti dimostrabilmente falsa. Salvo rarissime eccezioni, i media hanno rispettato il tabù, e negli anni hanno applicato quella legge del giornalismo contemporaneo secondo cui – per dirla con Gore Vidal – «ciò che non dovrebbe essere vero, non lo è». Noi non accettiamo questo criterio.

L’eccezionale rilevanza dell’evento appare del tutto incompatibile con una tale massa di omissioni, distrazioni, dimenticanze, silenzi. La tesi dell’inefficienza, delle incompetenze, non regge alla più elementare delle analisi.

È stato scritto autorevolmente che la verità sull’11 settembre non la saprà questa generazione. Noi non possiamo pretendere di sostituirci agli investigatori che hanno svolto la loro opera a partire dai dati primari raccolti sui luoghi. Ma i materiali che hanno prodotto rivelano falsità ed errori che possono essere dimostrati.

Per questo abbiamo raccolto un’enorme mole di dati, fatti, analisi, immagini e li abbiamo posti sotto il vaglio rigoroso di verifiche che hanno coinvolto un gran numero di specialisti di provata competenza nei diversi campi dell’indagine. Sono quelle verifiche a confermare i sospetti, a suggerire ipotesi ben più realistiche e a darci un’assoluta certezza: non è, proprio non può essere andata come ci hanno raccontato. Per avvicinarci alla verità, siamo ripartiti da zero. Scoprilo cliccando qui

.

Un altro mondo (C) 2014

 

 

UN ALTRO MONDO è un film documentario che vuole raccontare la nostra vera forza e chi siamo realmente, sfidando la visione moderna del mondo e riscoprendo i sistemi di valori delle società antiche, come quella dei nativi americani.

Si tratta di un viaggio che mette in luce come la fisica quantistica stia riscoprendo le conoscenze degli antichi popoli tribali, di come loro interpretavano la connessione tra l’uomo e l’universo.

Il film dimostra anche scientificamente come siamo tutti collegati, concetto meglio espresso nel saluto Maya “In Lak’ech”, che significa “Io sono un altro te stesso” e dimostra anche quanto sia innaturale il senso di separazione che caratterizza gran parte del pensiero moderno.

Siamo convinti che questa presa di coscienza raccontata nel documentario aprirà le porte a un inedito modo di interpretare la realtà e stimolerà un nuovo spirito critico sul presente, generando un migliore e più luminoso domani per le generazioni presenti e future. Scoprilo cliccando qui

.

Food ReLOVution(C) 2017

 

Food ReLOVution è un coinvolgente e rivelatore documentario che esamina con delicatezza, rispetto e sensibilità, le conseguenze della cultura della carne in vista della crescente preoccupazione per gli impatti sulla salute, sulla fame nel mondo, sul benessere degli animali e sull’ambiente.

L’obiettivo è mostrare come questi problemi globali riguardino tutti e siano correlati tra loro.

Oggi anche solo fare la spesa in maniera consapevole, sapere cosa si compra e cosa si mangia, è il primo importantissimo passo verso un mondo migliore.

Il film vuole essere uno strumento stimolante di comprensione e di informazione, che ci ricorda che abbiamo il potere di cambiare le cose se vogliamo davvero, a cominciare da noi stessi. scoprilo cliccando qui


SAVE THE DATE #VIDYANAM

CALENDARIO NEW1.png

CALENDARIO NEW2.jpg

Proiezioni, conferenze, seminari e meditazioni. Scopri tutti gli incontri in programma cliccando qui