432 Hz | Sincronizzarsi alle frequenze Universali

In principio era il Verbo”

Con queste parole si apre la prima lettera dell’apostolo Giovanni; può sembrare incredibile eppure queste parole risalenti a quasi 2.000 anni fa, racchiudono uno dei principi fondamentali della fisica quantistica.

Quasi due millenni dopo queste parole, Max Planck (il padre della fisica quantistica che nel 1918 ricevette il Nobel) durante un discorso tenuto a Firenze sostenne che non solo i suoni sono aggregati di vibrazioni come era nel comune pensare bensì che tutto, in realtà, è vibrazione!

2017 18- Choose Love Always (18)

Una vibrazione misurabile in qualsiasi cosa attraverso il principio di risonanza.

Se allarghiamo gli orizzonti scopriremo che molte altre Sacre Scritture delle più svariate religioni, alla base della creazione associano la vibrazione. Ritroviamo lo stesso significato sopratutto in Oriente: L’intero Universo è il prodotto di una multitudine di onde vibrati.

Questo noto simbolo ad esempio ॐ (Om, Aum) appartiene alla cultura vedica ed è il mantra più sacro e rappresentativo della religione induista. E’ oggetto di riflessioni teologiche e filosofiche, nonché strumento di pratica religiosa e meditativa. Esso, è curioso sapere, è considerato dalle credenze Vediche come il suono primordiale che ha dato origine alla creazione, la quale viene interpretata come manifestazione stessa di questo suono.

In perfetta linea con le più antiche scritture, la moderna scienza ci conferma che gli atomi -proprio come le molecole, le foglie, i sassi, le sedie e la stessa sostanza fisica dell’uomo- sono “aggregati” di vibrazioni la cui solidità varia in base alla densità attraverso la quale esse sono aggregate nella loro fase di oscillazione.

Il suono quindi, sotto ogni aspetto scientifico o religioso può essere universalmente definito come la vibrazione che dà avvio al movimento ed alla materia.

“La materia non esiste, tutto è vibrazione!” Max Planck

 

FREQUENZE UNIVERSALI

Da questa concezione che tutto, persino il pensiero, è vibrazione ne deriva che il nostro corpo, ancor prima di essere materia, è energia! Cos’è l’energia se non una vibrazione/frequenza?.

Al pari di uno strumento musicale quindi, essendo il suono una frequenza esso risuona delle qualità frequenziali interne ed esterne e di quelle che lo circondano.

Nel suono della Natura come nella geometria definita sacra (la sezione aurea di una conchiglia ad esempio è l’evidente rappresentazione della perfezione matematica della Natura – gli Antichi, che ben conoscevano questa sezione l’applicavano un pò ovunque: in numerose testimonianze egizie o artistiche del Rinascimento ecc), si segue un esatto ordine dove l’oscillazione della frequenza 8 la si ritrova in moltissimi stadi: gli 8Hz ad esempio secondo la Risonanza di Shumann corrispondono più o meno al campo elettromagnetico del nostro pianeta ma non solo, 8hz corrisponde anche alla frequenza subsonica delle onde emesse dai delfini, gli 8hz li troviamo anche nelle onde Alfa del nostro cervello. Leonardo da Vinci, Hegel, Pitagora, Platone, Galileo, Newton – tantissimi altri personaggi “immortali” le cui opere d’arte e scoperte ancora oggi sono invidiate e studiate- erano ben a conoscenza di quanto ogni cosa, in Natura, fosse accomunata da una sequenza di numeri; non a caso le loro “opere” sono rappresentazioni matematiche di ciò.

Molti esempi si potrebbero citare ma passando oltre, salendo con le ottave troviamo il 256 (8×32) in DO che, secondo la legge di Keplero, corrisponde guarda caso alla scala del nostro sistema solare –  ancor più in su troviamo il LA in 432Hz (8×54) riscontrabile nel moto del Sole, che non a caso è denominato accordartura aurea, o scientifica.

Alle stesse leggi obbediscono le onde sia dell’acqua sia del suono e
della luce

Con queste parole il sommo genio dell’Illuminismo, Leonardo da Vinci, anticipava già all’epoca le scoperte dell’attuale meccanica quantistica.

120 Tutto.jpg

RITORNARE ALLA NATURALE FREQUENZA

Con il tempo ci siamo allontanati da questa naturale frequenza; nella musica la spaccatura ufficiale risale ai primi anni del novecento quando, nonostante i più grandi musicisti ed i più famosi teatri utilizzassero universalmente questa frequenza, venne approvata la convenzione secondo la quale tutte le accordature di tutti gli strumenti dovrebbero esser state in LA 440 Hz, anziché 432 Hz (quest’ultimo chiamato anche LA VERDIANO). Ciò potrà sembrare irrilevante però non lo è in quanto la musica regolata su 432 Hz ha una capacità ben maggiore di propagarsi sul corpo e nella natura, dando non solo un suono ed un carattere più nitido e chiaro, ma infondendo una maggior energia, creatività e senso di pace.

E’ proprio perchè è accordarta sulle frequenze della Natura, e quindi anche su quelle del nostro copro, che la musica a 432Hz riesce ad apportare numerosi benefici psicofisici; basti pensare che la ghiandola pineale è attivata direttamente mediante l’emissione di un segnale ad 8 cicli per secondo, mentre la melatonina, uno degli ormoni prodotti da questa ghiandola endocrina, induce, con un identico segnale, la replicazione del DNA, rafforzando la riparazione del danno del DNA dovuto alla vecchiaia e perfino la rigenerazione cellulare. L’Epifisi inoltre favorisce il rilascio serotoninico, con azione antidepressiva, potenziando il sistema immunitario ed il Sistema Nervoso Centrale
//
La Cimatica stessa dimostra gli effetti morfogenetici (sviluppo della forma e della struttura di un organismo) delle onde sonore. Se tutto quindi è vibrazione ed è in risonanza, non è allora automatico pensare che quanto più saremo allineati alla Natura, tanto più riusciremo a vivere in armonia, equilibrio e salute?

Anche l’epigenetica ci dà una spiegazione ancor più scientifica e ragionata circa l’influenza che le nostre abitudini (alimentari, fisiche, intellettuali, emotive) hanno sul nostro DNA. Tanto è ancora da studiare e capire eppure si può benissimo affermare che l’epigenetica è la branca della genetica che studia tutte le modificazioni ereditabili che variano l’espressione genica pur non alterando l’informazione contenuta nel DNA [clicca qui per approfondire]

Le filosofie Orientali conoscono da millenni l’esistenza dei chakra ovvero di quei centri energetici che, in un corpo sano, ruotano a grande velocità permettendo all’energia vitale di scorrere liberamente dal basso verso l’alto attraverso il sistema endocrino. Secondo questa concezione orientale, se uno o più di questi vortici di energia rallenta o si indebolisce, il flusso di energia vitale ne risulta inibito o bloccato e ciò dà luogo ad invecchiamento e malattia. Non a caso, il principio cardine della medicina Ayurvedica [risalente a cinquemila anni fa] è che la malattia è il risultato di una disarmonia del micro-cosmo interiore!

Ciò può sembrare avere un retrogusto new-age ma se riflettiamo, paragonare il nostro corpo ad un “micro-cosmo interiore” non è affatto esagerazione visti i quadrilioni di processi chimici e fisici che naturalmente, a nostra insaputa, avvengono ogni giorno in oltre cinquantamila miliardi di cellule!

“Come sopra-così sotto, come sotto-così sopra. Come dentro-così fuori, come fuori-così dentro. Come nel grande-così nel piccolo. Ermete Trismegisto

Una malattia come abbiamo visto nell’articolo Vis Meciatrix Naturaescatenata dall’ambiente esterno certo, dai cibi morti di cui ci” nutriamo” o molte volte intrisi di violenza e terrore, ma anche e soprattutto dalla qualità dei nostri pensieri – atteggiamenti violenti e pensieri negativi è universalmente riscontrato che danno luogo a stress e non servono citare testi religiosi o studi attuali per capirlo, basta la personale esperienza, il buon senso!

A voi le conclusioni di tutto ciò però, provate per un attimo ad immaginare gli effetti che ne deriverebbero se anche la qualità della musica che ascoltiamo, insieme a quello che pensiamo e mangiamo, avesse un ruolo così decisivo nel nostro equilibrio fisico, emotivo e spirituale.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...