CARNE VS OMS | Chiarezza tra le varie battaglie ideologiche e culturali

La carne fa bene o fa male? Che la carne faccia “bene” o “male” alla nostra salute è un tasto sin troppo personale, delicato e complesso. Non basterebbero nozioni di medicina, biologia o chimica per dar una risposta esaustiva in quanto ogni persona, è di fatto un Universo a Sé. Proprio per questo motivo si potrebbe discutere dell’argomento per secoli ma è bene chiarire che, al di là delle varie ideologie o delle credenze che ogni persona porta con Sé, già molti autorevoli studi ed illustri personaggi si sono esposti coraggiosamente a riguardo.

Che l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) si sia parzialmente esposta, ora, sull’argomento era semplicemente un atto dovuto sotto molti più aspetti di quanto possiamo immaginare.

Non si può certo dire, infatti, che lo studio uscito in queste ore e ampiamente anticipato nei giorni scorsi abbia l’effetto di un fulmine a ciel sereno.” Scrive Carlo Petrini, presidente Slow Food nonchè co-protagonista del film in prossima uscita Food Relovution

Perdersi discutendo della salubrità della carne non ha perciò molto senso in quanto ci sono troppi studi che dimostrano l’una o l’altra tesi ma non solo- in ballo ci son interessi economici e politici così importanti, che è difficile ricercare il vero liberamente e senza alcun tipo di condizionamenti.

Per definizione, com’è stato accennato nell’articolo Vis Medicatrix Naturae, la salute è il risultato di molteplici fattori quali, tra i più rilevanti​: corpo – mente – spirito – ambiente​.

Parlando di salute, come una persona può mangiare benissimo ma morire di cancro a 50 anni, può essere vero anche il contrario. Difficile quindi comprendere quali fattori condizionano quali.

Non conosciamo che l’1% dell’immensità dell’organismo umano eppure costantemente dilaga il terrore psicologico di proteine, vitamine e sali minerali. Tutti parlano di tutto senza sapere in realtà di cosa si stà parlando, senza capire che la malattia spesso insorge non da una carenza alimentare, ma da uno stato psicologico, da uno stato di non-felicità, da un non ascoltare i segnali che il corpo continuamente ci dà.

Proprio per la moltitudine di fattori su cui si sorregge la “salute” di ogni individuo, ogni statistica potrebbe essere facilmente opponibile ad un altra. Oggi infatti è facile portare avanti una qualsiasi ideologia in quanto ci sono “studi” e “statistiche” pronte a dimostrare qualsiasi cosa. In base a quello che una persona vuole dimostrare infatti, basta cercare una qualunque statistica e certamente si troverà uno studio a favore della propria tesi.

Come quindi riconoscere il vero?

Quando manca la salute” ci insegnava ancora nel 300 a.c. Erofilo “la saggezza non può svelarsi, l’arte non può manifestarsi, la forza non può esercitarsi, la ricchezza è inutile.

Il nostro corpo è tecnologicamente perfetto e “programmato” per sopravvivere – questo il punto fondamentale. Non preoccupiamoci quindi di cose che non conosciamo, bensì facciamo di tutto per far si che non sia ostacolato durante il suo naturale processo.

per approfondire l’argomento Vis Medicatrix Naturae clicca qui

Per come stanno le cose, quello di cui dovremmo davvero parlare​, oggi,​ è che la carne comporta a qualcosa di ben più grave che il nostro egoico voler vivere al lungo.

Ciò che noi eufemisticamente chiamiamo “cibo” in realtà, implica delle conseguenze ben più rilevanti. E’ infatti responsabile di un degrado ambientale che non ha precedenti; ​E’​ causa principale di un inquinamento di cui noi non riusciamo nemmeno a capirne completamente le implicazioni; è tra i principali responsabili dell’esaurimento delle risorse idriche ed agrarie dell’intero pianeta. Il nostro “cibo” proviene dal dolore e dalla sofferenza di centinaia di migliaia esseri viventi agonizzanti e rinchiusi in uno spazio che non è il loro.

Non è questo già abbastanza mi chiedo io, per scegliere un altra via più equa, sostenibile e giusta?

Ora​,​ com’è stato per il caso “olio di palma” sentiremo ovunque parlare di CARNE-CANCRO-OMS; vedremo Aziende che sino ad ora hanno lavorato senza coscienza, vendere i loro prodotti come salubri e sicuri, a dispetto di qualsiasi evidenza scientifica, vedremo “nutrizionisti” schierarsi dalla parte delle multinazionali per difendere i prodotto Italiani perchè salubri e figli di tradizioni. Non vedremo in fondo nulla di nuovo perchè questo fenomeno ha un nome: greenwashing

Per quanto ininfluente possa essere, il mio pensiero a riguardo dell’argomento “OMS VERSUS CARNE TRATTATA” è perciò il seguente: non siamo sempre così egoisti da scegliere sempre e solo in base a​ quello che fa comodo a noi stessi ed alla nostra piccola cerchia, ma prefiggiamoci piuttosto l’obiettivo di lasciar questo mondo un po migliore di come l’abbiamo trovato. Scelte consapevoli quindi, responsabili e lungimiranti.

Basterebbe davvero poco infondo per essere parte della riLOVuzione che sta avvenendo nel mondo.

FOOD RELOVUTION | Tutto ciò che mangiamo ha una conseguenza [clicca per vedere il trailer]
FOOD RELOVUTION | Tutto ciò che mangiamo ha una conseguenza [clicca per vedere il trailer]

[ Grazie per avermi letto. A presto con il nuovo articolo]

TI E’ PIACIUTO L’ARTICOLO? SEGUI DEVA SU FB*

Se c’è consapevolezza, la tua vita sarà un viaggio meraviglioso. Rimani connesso

DEVA | Oltre il Confine

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...